Home / Rubriche / BattitoAzzurro / Una Panchina che vale il TurnOver

Una Panchina che vale il TurnOver

Una Panchina che vale il TurnOver

Una Panchina che vale il TurnOver: Terza giornata di campionato, dopo il passo falso con il Pescara nella prima giornata, le distrazioni contro il diavolo Milan, il Napoli di Sarri approda in Sicilia con l’ orecchio volto alla Champions ed ecco subito che si inizia a parlare di rosa, gestione dei giocatori, minutaggio, titolari, titolarissimi, si torna a Parlare di Turn Over. Un Turn Over che da quando il Napoli gioca in Europa non ha mai sortito il giusto effetto cioè quello di poter sfruttare tutta la rosa a disposizione facendo cambi mirati in determinate zone del campo mantenendo comunque inalterato il potenzioale tecnico e qualitativo della squadra. Mazzarri, Benitez, e lo stesso Sarri la scorsa stagione non hanno mai avuto a disposizione, sopratutto a centrocampo ricambi all’ altezza, ma quest’ anno è tutto diverso, la cessione milionaria del bomber Argentino Gonzalo Higuain ha portato nelle casse del Napoli liquidità a sufficienza per poter rinforzare una zona nevralgica del campo, il Centrocampo. Ed Ecco che un gioatore come Zielinki che fa da Turn Over al titolare Allan, dimostra come una buona panchina ti fa vincere anche quando hai 7 partite in 22 giorni.

zielinski
zielinski

Di whit3fox

Vai all'articolo

jorginho napoli

L’ equilibrio di Jorginho

L’ equilibrio di Jorginho L’ equilibrio di Jorginho: dottor jekyll e mister hyde è questo …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *