Home / Rubriche / 90°minuto / Buona la prima….o no?!?!

Buona la prima….o no?!?!

1601878_830174123682830_5544113272738317148_o

Inizia l’avventura per gli AZZURRI in questo campionato di serie A sul campo “amico” del Genoa.

Napoli che si schiera con il solito modulo di gioco il 4-2-3-1 tanto caro a mister Benitez. Finalmente in campo sulla fascia sinistra Zuniga ed in mediana Inler, calciatori che tanto ci sono mancati nella notte di Bilbao. Arbitra il signor Banti di Livorno. Pronti partenza e via….subito al 3′ GOL del Napoli con un bellissimo tiro di sinistro di Callejon che conclude una serie di passaggi di prima tra Insigne e Higuain. Nei primi 15 minuti del match gli azzurri giocano in modo compatto, con i reparti molto stretti tra loro e con un discreto fraseggio a centrocampo grazie ai due mediani schierati (Inler e Jorginho). I restanti 30 minuti vedono il Genoa portarsi in attacco con tanti uomini facendo del pressing la loro arma principale. Il Napoli, come in un déjà vu di Champions, inizia a non riuscire a gestire il pallone e con il passare dei minuti si abbassa sempre di più verso la propria porta. Da segnalare due bellissime parate di Rafael (20′ e 27′) su due colpi di testa del cileno Pinilla. La difesa azzurra continua a ballare sui calci piazzati ed in generale sulle palle alte. Il tour de force del Genoa viene premiato con il meritato pareggio al 40′ di Pinilla ancora su colpo di testa. Il primo tempo termina senza recupero. La seconda frazione di gioco prende il via senza sostituzioni e il Genoa continua a schiacciare il Napoli nella propria metà campo, si rivedono i limiti dimostrati in questo inizio di stagione, condizione atletica non ottimale e cattiva gestione della palla in mezzo al campo. Inoltre il timore della sconfitta non aiuta certamente a giocare tranquilli. Nei primi 40 minuti del secondo tempo da registrare per il Napoli solo un tiro di Higuain finito di poco a lato dopo un bel controllo in area dii rigore e una bella parata di Perin su un tiro a tu per tu di Zuniga. Da segnalare l’ingresso di Mertens per Callejon al 65′ e l’esordio (fortunatissimo) di De Guzman al 74′ al posto di uno spento Hamsik. Nonostante un Genoa molto rapido e tanti repentini cambi di gioco la partita sembra volgere al termine senza particolari emozioni. Ma sul finire il Napoli, forse preso dall’orgoglio, inizia a spingere sull’acceleratore costringendo il Genoa ad abbassarsi, al 83′ Insigne si divora un gol facendosi ipnotizzare da un bravissimo Perin, al 91′ Mertens va vicinissimo al raddoppio dopo un rapido scambio con Higuain, mentre al 95′ dopo una rocambolesca azione nell’area rossoblu è proprio il Pipita ad andare vicinissimo al gol con la palla che attraversa tutta l’area di rigore accarezzando la linea di porta. Ma finalmente al 96′, all’ultimo secondo utile arriva sul filo del fuorigioco il GOL del vantaggio di De Guzman, che ha scatenato in noi tifosi un’esplosione di gioia (il sottoscritto ha rotto la penna con la quale prende appunti 😉 ) ma che sicuramente non cancella la non brillante prestazione della squadra soprattutto in fase difensiva. Ora un settimana di stop, causa nazionali, e poi in campo per l’esordio in campionato del San Paolo contro il Chievo. Mi raccomando mister Benitez in queste due settimane bisogna far studiare tutti su come ci si comporta sui calci piazzati e sulle palle alte e cercare di acquisire un pò di condizione atletica!!!!

Il migliore: Driens Mertens

Il peggiore: Marek Hamsik

Il giudizio su Banti è positivo, arbitraggio impeccabile, ha permesso che il gioco scorresse fluido evitando di fischiare ogni “tuffo” dei calciatori (all’inglese). Solo da rivedere un possibile fallo in area di rigore su Zuniga sul finire del match. Infine un plauso alla tifoseria del Genoa che come sempre ci accoglie in modo caloroso e amichevole.

Di alex

Vai all'articolo

delusione

Addio sogni di gloria!!!

Buongiorno a tutti i nostri lettori, iniziamo questa nuova rubrica purtroppo con un’amara sconfitta. In …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *