Home / Rubriche / 90°minuto / Addio sogni di gloria!!!

Addio sogni di gloria!!!

delusioneBuongiorno a tutti i nostri lettori, iniziamo questa nuova rubrica purtroppo con un’amara sconfitta. In questo spazio che mi è stato dedicato ci sarà una mia analisi di tutti gli incontri del Napoli che spero attragga un vostro interesse e che accenda un dibattito tra noi tifosi. Ieri sera al San Mames di Bilbao si è consumata quella che noi tifosi riteniamo una “TRAGEDIA SPORTIVA”, nonostante il nostro allenatore, Rafa Benitez, abbia nei giorni scorsi definito questa terminologia non corretta. Ma andiamo alla partita, la prima cosa che salta all’occhio quando vengono diramate le formazioni è l’esclusione dagli undici titolari di Inler (giocatore fuori forma o combine di mercato?) e di conseguenza il nostro centrocampo affidato a due mediani, Jorginho e Gargano, con caratteristiche poco inclini al gioco che richiede Benitez. Fischio di inizio e subito si percepisce un Napoli impaurito che gioca abbastanza compatto ma con il baricentro troppo basso, facendosi schiacciare dall’Athletic Bilbao nella nostra metà campo per tutto il primo tempo. Le uniche due volte che il Napoli si affaccia verso la porta avversaria nella prima frazione di gioco è al 8′ con Callejon e al 16′ con Higuain con due tiri dalla media distanza che terminano a lato. Viceversa l’Athletic Bilbao ha ben tre chiare occasioni da gol, mal sfruttate dai suoi, due delle quali innescate da grossolani errori della nostra difesa su calcio d’angolo. Il primo tempo termina senza recupero sullo ZERO a ZERO. Il secondo tempo ha inizio senza alcuna sostituzione da parte delle due squadre, ma il Napoli sembra avere subito un altro piglio, con un gioco che nei primissimi minuti è più fluido e con corretti tempi di manovra. Questa improvvisa accelerata porta al gol di Marek Hamsik al 47′ con un preciso sinistro dal limite dell’area di rigore. Con lo scorrere dei minuti il Napoli invece di controllare il match inizia ad allungare i reparti, soprattutto aumentano le distanze tra difesa e centrocampo, permettendo diversi inserimenti da parte dei centrocampisti spagnoli. Al 56′ Benitez è costretto ad effettuare il primo cambio per infortunio, Britos per Ghoulam. Al 61′ arriva il gol del pareggio dell’Athletic Bilbao su un gravissimo errore di piazzamento della difesa, in particolare di Maggio vittima di un blocco, su calcio d’angolo. Dopo solo otto minuti, al 69′ arriva il raddoppio dei baschi con un secondo regalo da parte della difesa azzurra, gravissimo errore di Albiol e Rafael su un innocuo lancio di circa 40 metri. Nei minuti seguenti nonostante l’ingresso di Insigne al posto di Hamsik la differenza di condizione fisica tra le due squadre ha fatto si che il Napoli non riuscisse praticamente più a trovare la porta avversaria e al 74′ arriva il terzo gol dell’Athletic Bilbao in contropiede e di nuovo con la sfortunata complicità di Maggio. I restanti 19 minuti sono stati solo un’eterna sofferenza, da annotare solo l’ingresso di Duvan al posto di uno spento Mertens. Il rimpianto è quello di aver perso un match alla portata della rosa del Napoli e di non aver sfruttato a pieno le risorse della squadra, vedi Inler e Zuniga fuori. Inoltre alcune scelte societarie sul mercato sembrano essere state poco lungimiranti e fallimentari, vi ricordo che ci siamo presentati alla sfida più importante dell’anno con solo due mediani disponibili (Jorgihno e Gargano). Da segnalare un buon arbitraggio da parte del turco Cakir e da parte della sua terna. Infine un commento sul nuovissimo stadio dell’Athletic Bilbao, il San Mames, definita la cattedrale infernale, una struttura degna di un palcoscenico importante come la Champions League, ma che meriterebbe migliori scenografie e una partecipazione del pubblico più calorosa.

 

Il migliore: Marek Hamsik (solo per il gol);

 

Il peggiore: Christian Maggio;

 

Ora l’obiettivo deve essere quello di digerire la sconfitta e tenere alta la concentrazione sul campionato e puntare a due obiettivi come la Supercoppa italiana e l’Europa League…magari affrontando queste competizioni con qualche regalo di fine mercato!!!!!

 

Di alex

Vai all'articolo

Buona la prima….o no?!?!

Inizia l’avventura per gli AZZURRI in questo campionato di serie A sul campo “amico” del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *